fbpx

Contorno occhi a prova di stress

Oggi andiamo a trattare la zona perioculare, tallone d’Achille di molte di noi. Questo perché la pelle in questa zona è spessa circa 0,5 mm quindi ben più sottile rispetto al resto del viso. Di conseguenza è più sensibile a qualsiasi stimolo, sia interno che esterno.

Passaggio 1 – Crema sul contorno occhi

Contorno occhi a prova di stress

È importantissimo mantenere idratata la zona in modo che resista meglio a qualsivoglia trazione o stress. Per farlo iniziamo applicando un buon contorno occhi con tocco leggero e delicato.

Passaggio 2 – Picchiettare

Contorno occhi a prova di stress

Il picchiettamento leggero della zona perioculare, oltre a facilitare la distribuzione della crema in modo omogeneo, serve ad attivare l’ossigenazione della parte tramite la stimolazione della micro circolazione.

Passaggio 3 – Distensione rughe perioculari

Contorno occhi a prova di stress

I movimenti di distensione della parte in questione vanno fatti sempre dall’interno verso l’esterno per favorire il deflusso linfatico in favore delle stazioni stazioni linfatiche, sia sotto che sopra l’occhio.

Passaggio 4 – “V” Lifting

Contorno occhi a prova di stress

La mia famosa mossa chiamata “V Lifting” serve a combattere i cedimenti del tempo aprendo l’occhio e alzando il sopracciglio. Dobbiamo posizionarci ai due lati opposti dell’occhio e scorrere lentamente verso l’alto, fino all’attaccatura dei capelli.

Passaggio 5 – Idratazione con Acqua Rocchetta

Contorno occhi a prova di stress

L’idratazione comincia dall’interno, bevete Acqua Rocchetta durante tutta la giornata e il Facetraining® sarà un ottimo alleato.